Trovare uno stage all’estero 5 consigli per un curriculum perfetto

da | Apr 25, 2019 | Articoli, Candidati, espatrio, Riuscito, Tirocinio / Stage, Viaggi | 0 commenti

Per trovare uno stage all’estero devi dare importanza a dei piccoli ma importanti dettagli. Tra questi, non manca la buona redazione del CV. Il CV è il nostro passaporto lavorativo, dice chi siamo, che università abbiamo frequentato e quali esperienze lavorative abbiamo sostenuto. Per questo, è molto importante che questo documento sia redatto con cura perché giocherà un ruolo fondamentale per trovare un tirocinio. Andiamo a vedere quali sono gli aspetti da tenere a mente quando scriviamo il nostro CV.

Consequences to the Brexit for the EU and the Erasmus program

1. In che lingua scrivere il CV

Il curriculum deve essere scritto in funzione della lingua del Paese in cui vogliamo lavorare o in inglese. Ad esempio, se vuoi lavorare in un’azienda spagnola dove la lingua utilizzata a lavoro è lo spagnolo, di conseguenza dovrai redigere il tuo CV in questa lingua. Se invece vuoi fare uno stage all’estero in un’azienda internazionale, è più facile che ti venga chiesta solamente la conoscenza dell’inglese. Dunque, sarà più adeguato scrivere il CV in inglese.
Assicurati di evitare qualsiasi errore grammaticale e chiedi a un tuo amico madrelingua di revisionare il tuo CV prima di mandarlo. In questo modo, dimostrerai una maestranza maggiore della lingua.

 

2. Le lingue da mettere sul CV

La conoscenza delle lingue è un fattore sempre più ricercato dalle aziende. Per questo motivo, sapere qualche altra lingua rispetto all’italiano ti faciliterà notevolmente la possibilità di ottenere lo stage. Per questo motivo è molto importante che le lingue che parli vengano messe ben in evidenza sul tuo CV e non trascurate. Nel caso non specificassi la tua nazionalità, è importante includere anche la tua lingua madre nelle lingue che parli ! In questo modo farai risparmiare tempo all’addetto risorse umane che non si metterà di certo a intuire la tua nazionalità.
Sii onesto nell’indicare il livello che hai nelle diverse lingue che parli, non essere né troppo modesto né esagerato. Ricordati che quasi sicuramente ti verrà fatta una domanda in lingua per testare il tuo livello. Cerca di essere il più preciso possibile per evitare figuracce !

 

Future relationship between Europe and United-Kingdom

3. Quali informazioni mettere nel CV

L’incaricato risorse umane riceve centinaia di CV ogni giorno da revisionare. Ciò significa che non vorrà perdere più di una manciata di secondi sul vostro curriculum. Il segreto per catturare la sua attenzione è di scrivere gli elementi più importanti senza divagare ma senza neanche essere troppo restrittivi. Evita di mettere esperienze che non hanno niente a che vedere con lo stage per il quale ti stai candidando. Tutto ciò che scrivi deve essere in qualche modo correlato con lo stage che cerchi. Se esageri con le descrizioni e informazioni, il tuo CV risulterà più confusionario e difficile da capire. Ricordati che se l’addetto al reclutamento vuole avere più dettagli riguardo ai tuoi studi o lavori, te lo chiederà durante il colloquio. Non essere neanche troppo esiguo, includi sempre le informazioni base di ogni esperienza (date inizio e fine, mansioni principali, nome azienda e ubicazione..)

 

4. Il design del tuo CV

Assicurati che il tuo CV sia professionale e presentabile. È importante che non utilizzi troppi colori ma che ti limiti solo a 2 o 3. Non esagerare con le forme, cerca di seguire un modello solo. Non dimenticarti di inserire le tue informazioni di contatto e metti più di un recapito (email, cellulare, Skype) per dare maggiore libertà di movimento al responsabile. Il tuo CV non deve essere troppo lungo, normalmente 1 o 2 pagine sono abbastanza. Fare troppe pagine risulterà controproducente e quello che è di troppo verrà comunque ignorato. Se ti stai candidando per una posizione di front office, è importante includere anche una tua foto professionale nel CV.

5. Posizionare le informazioni all’interno del CV

Non solo è importante ciò che si scrive nel CV ma anche in che parte lo si posiziona ! Ricordati sempre di scrivere le esperienze lavorative più recenti in alto e quelle più remote in basso. Stesso discorso per i tuoi studi. Per un addetto alle risorse umane è più importante sapere cosa hai studiato al Master che alle scuole superiori !
Per quanto riguarda le referenze, non è necessario includerle nel CV; puoi semplicemente segnalare che sei disposto a inviarle in caso di necessità.

 

PIC Management ti corregge il CV e ti trova uno stage remunerato all’estero

Se vuoi trovare uno stage retribuito di alta qualità all’estero, affidati a noi ! Ci occupiamo di correggere il tuo CV nel caso ce ne fosse bisogno senza cambiare le informazioni e personalizziamo la ricerca su misura per te. In questo modo, troverai uno stage presso una struttura rinomata di alta qualità dove potrai sviluppare al massimo le tue abilità professionali e linguistiche !

Ecco tutte le opportunità di stage offerte da PIC Management: stage all’estero

More articles

Prepararsi per uno stage all’estero

Sia che vi venga imposto dalla vostra università, sia che venga dalla vostra volontà, fare uno stage all'estero vi sarà utile in qualsiasi caso ! La volontà non basta, bisognerà che organizziate il vostro soggiorno all'estero. Niente panico, Ready to Go è qui per voi...

leggi tutto

Assicurazione viaggio – Stage all’estero

Spesso a causa dell'emozione dovuta alla nostra imminente partenza, ci dimentichiamo di pensare ad una cosa molto importante, ossia l'assicurazione viaggio !  E' infatti obbligatorio avere un'assicurazione per coprire la propria permanenza in stage all'estero. Siete...

leggi tutto

Pin It on Pinterest