10 consigli per il tuo CV

10 consigli per il tuo CV

Il CV è uno strumento di marketing per entrare nella tua futura carriera. Serve a dimostrare che sei il candidato giusto e che possiedi I requisiti per la posizione che vuoi ricoprire e per l’organizzazione.

Molti dei curricula che riceviamo sono completamente scorretti e non mettono assolutamente in rilievo le qualità dei candidati; potresti perdere l’opportunità di ottenere una posizione che desideri per non aver posto abbastanza attenzione ai dettagli. Il datore di lavoro non perderà dieci minuti del suo tempo per cercare di filtrare le tue informazioni confuse e imprecise; devi fare del tuo meglio affinché siano il più chiaro, concise, complete e dirette possibile (qualora il datore volesse sapere di più te lo domanderà nel colloquio), quindi evita le informazioni irrilevanti.

I seguenti consigli dovrebbero aiutarti a migliorare il tuo CV:

10 tips for your CV and improve your internship application abroad.

Concentrati sulle esperienze rilevanti

Un sondaggio ha dimostrato che il 45% dei datori di lavoro cercano rilevanti esperienze lavorative. Questo significa che dovresti personalizzare il tuo CV in base al lavoro per cui ti stai proponendo. Infatti, dovresti escludere dettagli irrilevanti come ad esempio le due settimane di tirocinio svolte durante il liceo o I lavoretti (come babysitter). Inserisci sempre il periodo in cui hai lavorato (mese/anno), solitamente le esperienze con durata maggiore di 6 mesi sono le più rilevanti. Non preoccuparti se ancora non ne hai, però evita di elencare tutte le esperienze non pertinenti (ad esempio se hai lavorato come cameriere in 5 ristoranti e applichi per un lavoro di marketing, limitati a menzionare uno dei ristoranti). Il CV non dovrebbe mai superare le 2 pagine di lunghezza.

Distinguiti dalla massa

Un curriculum interessante rappresenta l’opportunità di essere notati dai datori di lavoro. Un’idea potrebbe essere quella di aggiungere alcuni colori o di dare al CV una struttura chiara. Un’altra alternativa sono i CV infografici, I quali sono strutturati in modo creativo, includono colori e simboli. Certo, è sempre importante tenere in mente il lavoro per cui ci si propone; un CV infografico può risultare efficace per una posizione di marketing, ma non per una di contabilità.

Scegli una foto professionale

Quando scegli la tua foto cerca aiuto da un professionista. Molti CV includono selfies o una foto casual che può rappresentare un punto a sfavore per il datore di lavoro. Quindi è un buon investimento recarsi da un fotografo per ottenere una buona immagine da inserire nel Curriculum: ti farà sembrare più professionale e qualificato per il lavoro.

Un fatto interessante è che gli Stati Uniti e il Regno Unito non sono favorevoli alla pubblicazione della foto sul CV, in quanto potrebbe pregiudicare la parità delle opportunità.

In ogni modo, nel nostro servizio, richiediamo sempre una foto perché la maggior parte dei nostri candidati lavorerà a contatto con i clienti.

Mostra che cosa hai fatto

Il tuo CV dovrebbe mostrare le tue qualità, per fare questo, menziona i traguardi che hai raggiunto, ad esempio una percentuale di aumento nelle vendite. Gli studenti possono spesso fare una buona impressione con allegati come certificati o punteggi ottenuti. Quando menzioni la posizione di lavoro, prova a spiegare l’impatto positivo che hai apportato all’impresa per cui lavoravi.

Sii coerente

Per favore usa la stessa dimensione e lo stesso carattere in modo coerente per non confondere il lettore. I caratteri più comuni sono Calibri, Verdana, Century Gothic and Arial. Usa la dimensione 10 o 11 per i contenuti principale e 12 o 14 massimo per i titoli.

Un sondaggio negli stati uniti ha rivelato che il 49% preferisce un curriculum cronologicamente tradizionale, dove tutti i lavori sono elencati in ordine, iniziando dal più recente. Le tue esperienze meno recenti mostrano il tuo percorso, ma sono quelle più recenti che realmente interessano e mostrano le competenze che possiedi, specialmente agli esordi della tua carriera.

Obbiettivo

Non è necessario, ma un modo per mostrare cosa stai cercando è inserire un paragrafo all’inizio del CV dove spieghi cosa stai cercando esattamente e quale è il tuo obbiettivo. Dovrebbe essere focalizzato sulle tue esperienze e sui requisiti del tirocinio. Per esempio: Studente di economia con 1 anno di esperienza nelle vendite alla ricerca di un tirocinio di marketing con una durata di 5 mesi.

Sii preciso

Per aiutare i datori di lavoro a prendere una decisione, devi essere preciso quando applichi per una posizione. Usa gli standard europei quando descrivi le tue capacità linguistiche e sii onesto (i test si trovano gratuitamente online). A1 è il livello di principiante, mentre C1 rappresenta il livello madrelingua. Non mentire a riguardo perché, specialmente se applichi per una posizione all’estero, dovrai dimostrare le tue abilità. Inoltre puoi specificare le tue capacità linguistiche menzionando test o certificati ufficiali come il TOEFL.

Correggi

Assicurati di avere un curriculum corretto prima di inviarlo. Controlla l’ortografia, la grammatica, i tempi verbali, i nomi, etc. Il 56% dei curricula includono errori di grammatica e ortografia che vengono notati da chi si occupa di fare la selezione. Chiedi aiuto a qualcuno che conosca bene l’inglese se sei incerto, o verifica su internet che le espressioni che usi siano corrette.

Fai attenzione che i tuoi recapiti siano corretti, controlla il tuo numero di telefono almeno una volta.

Referenze

Il tuo CV dovrebbe menzionare che le referenze da parte dei precedenti datori di lavoro sono disponibili se richieste. Nella maggior parte dei casi non vengono controllate, a meno che il posto non lo richieda. Solitamente due referenze sono sufficienti. Una accademica e una lavorativa.

“NON”

Non dare informazioni scorrette riguardo le tue esperienze accademiche o professionali. A parte questo, non includere informazioni private come lo stato civile o la religione.

Per ulteriori domande riguardo la tua applicazione, sentiti libero di contattarci. Speriamo di poterti supportare!

Altri articoli

10 consigli per il tuo CV

A CV is the marketing tool to enter your future career. It needs to demonstrate that you are employable and meet the requirements of the job and the organization. We hope to support you! …

leggi tutto

Perche’ dovresti fare un tirocinio all’estero

Perche’ dovresti fare un tirocinio all’estero

Se sei indeciso se fare o no un tirocinio all’estero, dovresti considerare questi vantaggi. Il seguente articolo rivelerà gli incredibili benefici di fare un tirocinio all’estero.

Consequences to the Brexit for the EU and the Erasmus program

Un’esperienza pratica è il modo perfetto per iniziare una carriera di successo e duratura, ti permetterà perfino di guadagnare crediti. Diamo un’occhiata ai vantaggi principali:

Contatti professionali

Ogni contatto che crei all’interno o all’esterno della compagnia può essere utile per la tua carriera futura. Se darai una buona impressione durante il tuo tirocinio, la compagnia ti consiglierà ad altre imprese. Per esempio, i supervisori o il responsabile di risorse umane scriverà una lettera di presentazione che sarà decisiva per il tuo successo. Oggigiorno, la maggior parte degli impieghi vengono ottenuti attraverso il “networking”, ovvero le conoscenze, e fare un tirocinio è un modo per incrementare i contatti professionali.

Conoscere il settore

Un tirocinio ti permetterà di acquisire conoscenze che non otterresti in nessun altro posto. È l’opportunità di confrontarsi con il mondo reale. È il momento in cui puoi finalmente mettere in pratica le conoscenze teoriche acquisite durante anni e anni di studio

Acquisire sicurezza

Lavorare per una compagnia, ti mostrerà come puoi avare un impatto nel suo successo. Questa esperienza evidenzierà le tue abilità.

Possibile carriera

Sapevi che secondo la “National Association of Colleges & Employers NACE Statistics” (Associazione nazionale delle università e dei datori di lavoro), il 60 % dei laureati che hanno fatto un tirocinio ricevono un’offerta di lavoro?

Arricchire il CV

Sappiamo quanto è difficile per gli studenti mettersi in risalto grazie alle esperienze lavorative. Studiare e lavorare allo stesso tempo può risultare davvero difficile. Ciò significa che un tirocinio per esempio durante l’estate, è la soluzione perfetta per guadagnare esperienze pratiche.

Crescita personale

Non solo il tuo CV riceverà dei benefici, anche TU. Vivere all’estero e conoscere una cultura differente nel posto di lavoro e nel tempo libero sarà un’esperienza di vita indimenticabile.

Un passo in avanti

Anche se il settore del tirocinio non rientra particolarmente nei tuoi interessi, prendila positivamente. Ora, puoi restringere la tua lista di carriere potenziali.

Una miriade di possibilità

Al giorno d’oggi, puoi scegliere un tirocinio in diversi settori come vendite e eventi in Messico, addetto alla reception in Panama o Marketing a Barcellona.

 

SIAMO QUI PER SUPPORTARTI!

Puoi vivere e lavorare ovunque nel mondo, migliora le tue abilità linguistiche e spicca tra la folla.

Altri articoli

10 consigli per il tuo CV

A CV is the marketing tool to enter your future career. It needs to demonstrate that you are employable and meet the requirements of the job and the organization. We hope to support you! …

leggi tutto

Pin It on Pinterest