Come trovare uno stage remunerato all’estero

Lug 11, 2019 | Candidati

Settembre è dietro l’angolo e immagino sarai stressato sul come trovare uno stage remunerato all’estero… Niente paura ! Ti spiegheremo come trovare un tirocinio all’estero.
Conseguenze della Brexit per l'UE e programma Erasmus

Trovare uno stage all’estero: un percorso ad ostacoli?

Siamo d’accordo sul fatto che cercare uno stage è già di per sè un incubo. Preparare il CV, sapere cosa dire, trovare la giusta strada, e tutto ciò andando a lezione e preparando gli esami. Sì, la ricerca di uno stage professionale e pagato all’estero è un vero e proprio percorso ad ostacoli !

Fortunatamente abbiamo qualche modo per aiutarti nella ricerca, e lo condivideremo con te 🙂

Prima cosa da fare: organizzati !

Pensa innanzitutto a dove vuoi andare. Stage pagato Inghilterra ? Se così fosse, redigi un CV inglese rispettando le sue regole

Stage remunerato Spagna ? Prepara la tua « hoja de vida » e così via.

Anche se un CV in inglese potrebbe andare bene in Europa, l’attenzione ai dettagli è determinante, tanto quanto dimostrare che maneggi la lingua del paese. Allora mettiti all’opera e traduci il tuo CV, strutturalo secondo le tue destinazioni (Spagna, Germania…).

  • Cura la presentazione : per sapere come redigere un buon CV, leggi il nostro articolo a riguardo.
  • Controlla le tue informazioni di contatto sul CV e scegli una mail sobria, perchè se per esempio hai « latatinaemo.fragolina@hotmail.it » non verrai considerata una persona professionale.
  • Crea una tabella Excel e fai una lista delle offerte alle quali ti candidi, in modo da ricordarti tutto. Non c’è niente di peggiore nel chiedere ad un reclutatore :  “Per quale offerta mi avete chiamato ? Mi son candidato per molti posti.” Siamo d’accordo che ciò fa venire voglia di riattaccare il telefono no?

Un file che ti aiuti a gestire le tue ricerche dovrà contenere le seguenti informazioni :

  • Data di candidatura
  • Da quale sito (job-board, sito d’impresa…)
  • Per quale offerta
  • Link del sito/offerta
  • Documenti inviati
  • Nom del reclutatore (se fornito)
  • Data di pubblicazione

Se cerchi in diversi paesi ciò ti sarà utile per non tralasciare una destinazione piuttosto che un’altra.

Puoi anche preparare delle email tipo per risparmiare tempo (email di candidature, di ringraziamento…) ma attenzione comunque ai copia/incolla che possono essere pericolosi.

Una delle gaffe peggiori può essere per esempio inviare la tua candidatura per L’Oréal ma indirizzata a Leroy Merlin… Siamo d’accordo che ciò significa fare proprio un gran figura di merda !

Rileggi bene ciascuna delle tue candidature prima di cliccare su « invia » anche se ci metti di più. Avrai solo da guadagnarci.

Relazione futura tra Europa e Regno Unito

Se vuoi ottenere uno stage remunerato all’estero, cerca nel posto giusto !

Esistono già alcuni siti dedicati alla ricercar di stage all’estero, come Indeed, Wizbii, ErasmusIntern etc. Google ti aiuterà a trovarli facilmente su Internet.

Ti raccomandiamo anche ti cercare su piattaforme internazionali specializzate nei profili (lingue, mobilità internazionale) : Butta un’occhio a European Language Jobs, Justlanded, Bab.la, etc.

Quando cerchi su piattaforme di lavoro, è importante filtrare la propria ricerca, ma non troppo. Altrimenti si rischia di essere troppo selettivi.

Filtrare è importante per non essere sopraffatti da tutte le offerte che non corrispondono ai tuoi interessi. Per esempio se stai facendo un master, è importante metterlo come filtro per non trovarsi offerte chiaramente indirizzate a studenti del 1o anno. Altrimenti le missioni non saranno coerenti col tuo profilo, e anche la tua università potrebbe aver da ridire. Risparmia quindi tempo e vai direttamente alle offerte che corrispondono al tuo livello di studi e al tuo campo di formazione.

D’altra parte, non essere troppo preciso nel porre i filtri di ricerca, sennò rischi di perderti delle buone opportunità. Per esempio se studi Commercio internazionale, guarda anche offerte di marketing, relazione clienti, logistica… non aver paura di essere curioso.

Parliamo ora dei Social network che non possono in alcun caso essere trascurati. LinkedIn e Facebook restano quelli principali per la tua ricerca di uno stage remunerato all’estero. Tra le offerte consultabili e la possibilità di connetterti con I recruiters, non trascurare questi strumenti. Bisognerà al contrario curare la propria presenza sul web : verifica e adatta il tuo profilo LinkedIn e Facebook. Su LinkedIn aggiorna il tuo profilo indicando che sei alla ricerca di uno stage remunerato all’estero. Puoi persino aggiungerci il tuo CV ma non dimenticare di omettere il tuo numero di telefono e la tua mail.

Non trascurare Instagram. Non tanto per cercare uno stage, quanto per ciò che vi pubblichi e per ciò che è visibile agli altri. Per esperienza abbiamo avuto dei candidati rifiutati per un post non conforme con le idee e la cultura dell’azienda. Dunque per il tempo di ricerca di uno stage remunerato all’estero, fai un po’ di pulizia, metti l’account privato e controlla le foto sui social dove sei attualmente iscritto.

Un altro piccolo trucco: prova a cercare il tuo nome su Google e guarda cosa ne esce fuori. Potrai fare pulizia anche su siti che avevi completamente dimenticato !

Pensa anche al network. Parla della tua ricerca di stage sui gruppi Facebook adeguati. Magari l’amico di un’amico che abita in Australia ha giusto bisogno di uno stagista ! Non hai nulla da perdere. Puoi anche lavorare in gruppo con qualche amico. Sei stato rifiutato per un posto ? Passa l’offerta ad un compagno il cui profilo è più attinente… ti ricambierà il favore. Due paia d’occhi sono meglio di uno ! La collaborazione e la condivisione dei compiti può essere di grande aiuto davanti ad una sfida tanto grande.

Non hai ancora trovato uno stage remunerato all’estero ?

Se le tue ricerche di stage non vanno a buon fine, o semplicemente non hai tempo di occupartene… respira profondamente e rivolgiti a dei professionisti ! Talvolta screditate, le agenzie di collocamento sono tuttavia una buona risorsa quando manca il tempo, l’energia, o le conoscenze (i soldi però non mancano di certo).

Esistono numerose agenzie di collocamento che propongono servizi più o meno complete… a delle tariffe più o meno competitive. Sta a te fare la scelta tra i diversi fattori.

Per sapere qual è quella che più ti conviene, poniti le guiste domande :

  • Qual è la destinazione che prediligo ? Se cerchi uno stage negli Stati Uniti, escludi le agenzie specializzate negli stage a Malta, e così via.
  • Se la tua ricerca è aperta a più destinazioni, orientati verso le agenzie che propongono numerosi paesi.
  • Fai il tuo piccolo studio di mercato : compara i prezzi, le prestazioni proposte, le missioni di stage… Ci possono essere delle differenze di prezzo enormi da un’agenzia e un’altra per un servizio pressoché identico.
  • Informati sulle agenzie che ti hanno incuriosito : consigli di Facebook, feedback di altri studenti, servizio mobilità della tua scuola…
  • Guarda la qualità delle offerte : offerte generali oppure offerte dettagliate per ciascuna struttura ospitante ?

Una volta fatta una panoramica sulle agenzie che sembrano rispecchiare I tuoi interessi, contattale. Mi raccomando, presta attenzione a come ti rispondono. Vedrai quasi subito se si tratta di un servizio personalizzato o se sarai solo un CV tra molti altri.

Un punto importante sarà avere un’intervista. Che sia via Skype o telefono poco importa se potrai parlare con una persona dell’agenzia. A priori un’agenzia che ti chiede di pagare solo per aprire il tuo CV non è per niente professionale e non lascia preludere un servizio di qualità.

Rifletti anche su coloro che ti chiedono di pagare prima di aver ottenuto lo stage. Noi capiamo bene la loro logica (meglio farsi pagare prima che poi non ricevere nulla e aver lavorato gratis) ma allora fai attenzione alle condizioni ed eventuali scadenze di rimborsi delle tariffe.

Una volta passata l’intervista, guarda il grado di personalizzazione dato alla tua candidatura. Sarai in una shortlist (lista di candidati inviati alle imprese) oppure sarai l’unico candidato proposto per la vacante ?

Un altro punto : il reclutatore ti propone una lista precisa di offerte tra le quali puoi scegliere o semplicemente un catalogo generale dove non potrai dire la tua sulle imprese ospitanti ?

Quali sono i servizi supplementari che ti vengono proposti ? Sono gratuiti ? Una correzione media di un CV implica delle spese ?

Sono tutti I dettagli ai quali bisogna fare attenzione nel momento di fare la tua scelta.

Informati anche sulle leggi riguardanti la retribuzione dei tirocinanti nei vari paesi. Ti renderai subito conto che la Francia rimane il paese più « generoso » in materia. Per quanto riguarda l’Italia bhe, non parliamone. Per esempio se guardi dalla parte di Malta, quasi tutti gli stage non prevedono una remunerazione. Non da meno sono il Regno Unito, la Spagna, la Repubblica Ceca…

E’ per questo che noi siamo specializzati negli stage che offrono numerosi vantaggi agli studenti : una remunerazione, un alloggio… in ogni caso un aiuto che ti alleggerisca di un peso non indifferente quando bisogna pagarsi un soggiorno all’estero.

E’ un lavoro di ampio respire che svolgiamo ogni giorno. Saremmo degli ipocriti se non ti raccomandassimo il nostro servizio… che è uno dei migliori al giorno d’oggi, se non il migliore 😉

Scherzi a parte, prenditi il tempo di confrontare tutte le agenzie e di vedere quelle che corrispondono meglio alla tua situazione e alla tua ricerca.

Non ci resta altro che augurarti una buona fortuna per la tua ricerca !

Altri articoli

Prepararsi per uno stage all’estero

Sia che vi venga imposto dalla vostra università, sia che venga dalla vostra volontà, fare uno stage all'estero vi sarà utile in qualsiasi caso ! La volontà non basta, bisognerà che organizziate il vostro soggiorno all'estero. Niente panico, Ready to Go è qui per voi...

leggi tutto

Assicurazione viaggio – Stage all’estero

Spesso a causa dell'emozione dovuta alla nostra imminente partenza, ci dimentichiamo di pensare ad una cosa molto importante, ossia l'assicurazione viaggio !  E' infatti obbligatorio avere un'assicurazione per coprire la propria permanenza in stage all'estero. Siete...

leggi tutto

Pin It on Pinterest